Movimentazione di elevati volumi di carne in buone condizioni igieniche in Europa

Quando l’utente di un prodotto e il suo progettista si incontrano, i risultati possono essere ottimi. Questo è il modo in cui una particolare cassa pallet di plastica è stata sviluppata a partire dall’idea e dall’esperienza di un utente, per realizzare un prodotto che gli utenti ormai richiedono per la movimentazione, lo stoccaggio e il trasporto di carne in volumi elevati. L’utente è Simon Frederiks di HSF Logistics. La cassa pallet di plastica è la 1000-Ace di Dolav, l’azienda il cui nome è diventato sinonimo di casse pallet.

HSF Nr27 RS

Le casse Dolav utilizzate da HSF Logistics

HSF Logistics conosce i segreti del trasporto di carne in volume elevati in buone condizioni igieniche. L’azienda si occupa della movimentazione di carne bovina, suina e di pollo e rifornisce il 10% del mercato della carne del Regno Unito. Ogni giorno i camion di HSF trasportano carne da e verso Paesi quali Benelux, Stati dei Balcani, Scandinavia, Germania, Austria, Polonia, Francia, Italia, Spagna, Inghilterra e Irlanda. L’azienda dispone di magazzini raffreddati e refrigerati, di circa 500 veicoli moderni e di un sistema di supporto amministrativo. HSF ha 1000 dipendenti presso le sedi di Nijmegen, Winterswijk, Celje, Great Blakenham e Neuenkirchen-Vörden.

Dolav, l’azienda produttrice di casse pallet di plastica, all’industria della carne da oltre 30 anni. Da 20 anni fornisce casse a HSF, ultimamente casse pallet Classic Dolav.

HSF desiderava una cassa che garantisse costi inferiori durante il suo ciclo di vita, che fosse in grado di sostenere carichi più pesanti del 30%, fino a 900 chili e che disponesse di tre scanalature integrate, una in più della cassa Classic. Altri miglioramenti particolari erano costituiti da un raggio interno maggiore e nervature sul fondo ridotte, per agevolare le operazioni di pulizia e rinforzare i possibili punti di impatto dei denti delle forche. Nacque quindi la cassa Dolav Ace che quest’anno, dopo una lunga serie di test, è andata ad aggiungersi all’insieme di attrezzature di cui disponeva HSF.

Nessun nascondiglio

Per HSF, il design e la produzione della cassa Dolav Ace a tre scanalature ha significato azzerare i nascondigli per i batteri, prima e dopo il lavaggio. A detta di HSF, le casse pallet di altri produttori, che dispongono di scanalature “agganciabili” possono lasciare delle cavità non sigillate e nascoste all’interno dei loro piedi. Molti utenti rovesciano le casse pallet per scaricare il loro contenuto di carne o altri alimenti, mentre le scanalature tengono fisse le casse sulle forche del carrello elevatore. HSF desiderava delle scanalature stampate integrate sull'Ace, in modo da poter ritirare le forche dal corpo della cassa durante la fase di scarico.


Impilamento e carico a colonna{2Le discussioni e lo sviluppo del progetto consentirono di ottenere un nuovo metodo di impilamento e trasmissione del carico. Nella cassa 1000-Ace larga un metro, la trasmissione del carico avviene tramite colonne integrate che consentono di spostare in sicurezza carichi di grandi dimensioni, fornendo nel contempo un fattore di sicurezza più elevato. Inoltre, ciò consente una maggiore resistenza agli urti, soprattutto in caso di utilizzo presso impianti di raccolta degli scarti della produzione e di riciclaggio.

Igiene elevata
Le aziende dell’industri alimentare del Nord Europa sottopongono i loro fornitori a rigidi test igienici. HSF non fa eccezione. Anche se, a causa del nuovo progetto, la cassa Ace era inizialmente leggermente più costosa delle casse della concorrenza, superò i test di igiene previsti da HSF, con un costo di esercizio molto inferiore.


Riparabile

Grazie all’uso della plastica HDPE, igiene, tara costante e riciclabilità sono garantite
La robustezza delle pareti di plastica è assicurata anche dal tipo particolare di sagomatura a iniezione a bassa pressione utilizzata da Dolav per il polietilene ad alta densità (HDPE). Questo costituisce un vantaggio rispetto alla sagomatura a rotazione. La sagomatura a iniezione a bassa pressione Dolav crea una parete unica, impermeabile e robusta, senza tensione interna, che ne consente l’uso in stanze con temperature estremamente elevate o sotto zero. Qualora le superfici esposte subiscano tagli, incrinature o graffi, le superfici esposte saranno impermeabili quanto la superficie originale. Ciò significa che è possibile pulire le aree danneggiate o riparate altrettanto bene quanto le superfici non danneggiate. Anche la tara resta costante. Inoltre, è possibile personalizzare il prodotto, tagliando e saldando le casse pallet standard per ottenere nuove dimensioni e formati, ma con le stesse prestazioni igieniche e senza dover sostenere costi elevati per volumi ridotti. Poiché la parete di plastica è solida e impermeabile, essa dura molto a lungo e può essere utilizzata con la massima sicurezza nelle celle frigorifere. A fine vita, la plastica HDPE può essere facilmente triturata e riciclata, per essere poi utilizzata in altri prodotti a base di HDPE.


Basso costo

Dolav ha sempre rifiutato l’ipotesi di utilizzare pareti PE con nucleo di gommapiuma PU a doppio rivestimento con sagomatura a rotazione, in quanto esse favoriscono la presenza di batteri e aumentano di peso in caso di danneggiamento, non possono essere utilizzati a temperature sotto lo zero e non sono facilmente riciclabili.

Pertanto, le richieste di maggiore igiene da parte dei clienti nel settore della movimentazione meccanica della carne sono aumentate, il know how di HSF e la tecnologia di sagomatura a iniezione di plastica di Dolav hanno consentito di realizzare il nuovo prodotto. Per quanto riguarda le casse 1000-Ace di Dolav, Simon Frederiks, dipendente di HSF, ha dichiarato: “È l’unica cassa pallet disponibile sul mercato a soddisfare i nostri standard e, cosa più importante, è l’unica cassa che soddisfa le nostre crescenti esigenze di igiene da parte dei nostri clienti europei." Ulteriori informazioni su Dolav Direct: www.Dolav-uk.co.uk o su HSF Logistics: www.hsf.nl 

HSF Nr06 RS